Walt Disney, Harley Davidson, Nat Geo e altri marchi famosi hanno utilizzato il marketing sociale per migliorare la loro immagine di marca o migliorare le loro campagne pubblicitarie. Questa strategia mira a mostrare al pubblico il beneficio di un marchio a livello sociale o la sua capacità di beneficiare la società. Ma quali sono le migliori idee di marketing sociale e i loro esempi più rappresentativi? Lo scoprirai nelle righe seguenti!

Era il 1971 quando Philip Kotler e Gerald Zaltman concepirono il marketing sociale e da allora le loro idee e strategie sono state utilizzate da innumerevoli marchi, per utilizzare i comportamenti e le preoccupazioni sociali a beneficio delle aziende.

Quali sono le migliori idee per le campagne di marketing sociale?

Nostalgia per rafforzare i legami tra il cliente e il marchio

Harley-Davidson è il principale seller di moto negli Stati Uniti. Tuttavia, la domanda globale e l’esistenza di forti tariffe sulle sue esportazioni ha messo in difficoltà questo marchio iconico, che probabilmente scomparirà nel corso di questo secolo.

Numerosi esperti hanno sottolineato che il suo problema principale è il cambio generazionale. Harley Davidson non è riuscita ad attirare nuovi consumatori, ma mantiene una delle comunità di clienti più fedeli. Che cosa hanno fatto i loro inserzionisti? Hanno lanciato la campagna Live Your Legend, che utilizza la nostalgia per rafforzare i legami tra il marchio e i suoi clienti. È stato il più grande successo pubblicitario nel 2016!

Coinvolgere i clienti in concorsi creativi

I concorsi sono un ottimo modo per fare marketing sociale. Nat Geo ha utilizzato questa risorsa per promuovere il programma CoverShot attraverso il concorso My Nat Geo Covershot. Questa iniziativa ha incoraggiato gli utenti a condividere immagini legate alla natura. Le immagini vincenti sarebbero apparse sulla copertina del mese e i loro autori avrebbero goduto di una vacanza gratuita. Come risultato, 10 milioni di persone hanno dato il benvenuto alla fanpage del National Geographic.

Testimonianze per promuovere i vantaggi del prodotto

Un’altra delle migliori idee per le campagne di marketing sociale è quella di utilizzare le testimonianze dei clienti per promuovere i benefici di un prodotto o servizio. L’efficacia del passaparola è fuori dubbio. Ma non è sempre facile promuovere questa strategia. La Casa Bianca, con Obama come presidente, ha lanciato l’hashtag #GetCovered, come parte di una campagna ben studiata.

L’obiettivo era che gli americani stessi raccontassero come l’Obamacare ne avevano beneficiato. Circa 20 milioni di persone hanno inviato le loro testimonianze al sito web Healthcare.gov, che ha migliorato l’immagine sociale e politica di questo programma sanitario.

Ma stai attento a quest’idea! In caso di uso improprio, può essere rivolta contro l’azienda stessa. Un buon esempio è #McDStories, un hashtag usato da McDonald’s per raccontare ai consumatori le proprie esperienze legate al servizio McAuto. Gli utenti si sono dedicati a raccontare le loro esperienze negative. Il risultato fu così disastroso che Forbes le dedicò un articolo.

Fai sentire importanti i tuoi clienti

Attraverso l’hashtag #GlobalSelfie, la NASA ha utilizzato la celebrazione della Giornata della Terra a beneficio del suo marchio (quello che rappresenta come agenzia aerospaziale governativa). La sua campagna ha incoraggiato gli utenti più attivi a fare un selfie. L’obiettivo era quello di creare un enorme collage del pianeta Terra con milioni di immagini di persone provenienti da tutto il mondo. Oltre a viralizzarsi nei social network, #GlobalSelfie ha permesso alla NASA di sottolineare molti dei valori della sua filosofia.

Generare un impegno per una buona causa

Walt Disney ha sorpreso ancora una volta il pubblico con la campagna #ShareYourEars, un hashtag che ha incoraggiato i fan a condividere le foto con il simbolo dell’azienda (le orecchie di Mickey Mouse). A quale scopo? Per ogni immagine condivisa, Walt Disney donerebbe 5 dollari alla Make-A-Wish Foundation per i bambini malati terminali.

Nella campagna #ShareYourEars c’era una componente creativa molto importante: ogni foto doveva riferirsi alle orecchie di Mickey Mouse, ma i fan erano liberi di fare quello che volevano. Questa libertà ha comportato un maggiore coinvolgimento dell’opinione pubblica. Anche se Walt Disney ha riferito che avrebbe donato 1 milione di dollari alla Make-A-Wish Foundation, il successo della sua campagna è stato tale che le donazioni hanno superato i 2 milioni di dollari. Incredibile!

Come utilizzare queste idee di marketing sociale per l’e-commerce

Walt Disney, Harley Davidson, Harley Davidson, NASA, ecc. non sono piccole aziende. È possibile ottenere risultati simili con comunità di utenti e clienti più piccoli? Naturalmente! Queste idee di marketing sociale sono un’ottima fonte di ispirazione per le future campagne di e-commerce, poiché i tuoi clienti target condividono le stesse preoccupazioni.

L’ambiente, la salute pubblica e altre questioni possono essere utilizzate per provocare una reazione nei consumatori. La cosa più importante è coinvolgerli e renderli partecipi del successo del marchio. Vediamo alcuni esempi e strategie creative:

  • Un e-commerce specializzato in mobili riciclati può lanciare una campagna legata alla deforestazione: per ogni vendita effettuata, questo ipotetico negozio donerà 1 euro alle ONG che lottano contro la deforestazione.
  • Un altro ipotetico e-commerce potrebbe vendere scarpe da ginnastica per le donne e organizzare una maratona sponsorizzata come parte di una campagna per combattere l’obesità. Il ricavato sarà devoluto a organizzazioni senza scopo di lucro legate a questo problema sociale.
  • In questo terzo esempio abbiamo un negozio di giocattoli online, il cui concorrente è stato coinvolto in una controversia relativa al lavoro minorile. La sua campagna di marketing sociale consisterà nel donare due giocattoli per ogni prodotto venduto alle scuole dei paesi del terzo mondo.

In ognuna di queste idee di marketing sociale è stato precedentemente rilevato ciò che preoccupa il consumatore di un’azienda. L’obiettivo di questa strategia è di associare la soluzione di questo problema al marchio e ai suoi prodotti.