Oggi analizzeremo Benchmark Email, una delle principali piattaforme di email marketing disponibili sul mercato. Dalla sua nascita nel 2004, questa società con sede in California è cresciuta notevolmente.

Oggi, si concentra sulle piccole e medie aziende e su un settore che forse non ti aspettavi: le organizzazioni no-profit. Benchmark offre sconti alle ONG e fornisce un servizio completamente gratuito alle associazioni che si dedicano ad aiutare i bambini bisognosi. Interessante, non è vero?

Oggi, Benchmark ha più di 73.000 utenti in tutto il mondo.

Dopo questa breve introduzione, diamo uno sguardo alle caratteristiche principali di Benchmark Email.

Prezzi Benchmark Email

Benchmark offre un’ampia varietà di piani tariffari, incluso un piano gratuito e un’escalation dei prezzi in base al numero di abbonati.

Prezzi di Benchmark (gennaio 2019)

Piano Libero

I piani gratuiti di Benchmark non richiedono una carta di credito, il che è ottimo. L’unico inconveniente: un piccolo logo Benchmark sarà incluso nella parte inferiore di ogni e-mail inviata. Se non vuoi che sia presente, dovrai sottoscrivere un piano di pagamento.

Il piano gratuito ti permette di inviare fino a 14.000 email ad un massimo di 2.000 iscritti, e ti dà accesso a molte funzioni (non tutte).

Piani di pagamento

Se preferisci un piano di pagamento, puoi scegliere quello che meglio si adatta alle tue esigenze. A seconda del numero di abbonati che hai, il prezzo aumenterà. Il prezzo minimo è di $13,99 al mese per un piano di 600 abbonati, e il prezzo massimo è di $254,99 per 50.000 abbonati. Non sono prezzi molto alti in ogni caso, e tutti hanno spedizioni illimitate.

Qual è la differenza tra il Piano Premium e il Piano Libero?

Diverse cose. In questa schermata del sito web Benchmark puoi vedere le caratteristiche Premium:

Oltre a queste funzionalità, ce ne sono altre comuni per entrambi i piani, come l’accesso all’editor drag & drop, modelli reattivi, follow-up con Google Analytics e altre cose.

Dove è installato Benchmark

Benchmark funziona interamente sul web, senza la necessità di installare questa piattaforma localmente.

Facilità d’uso

Benchmark Email è abbastanza semplice da usare.

Non c’è nessun mistero nel registrarti. Una volta inseriti i tuoi dati di contatto (nome, email, numero di telefono e azienda) dovrai confermare la tua email. Una volta effettuato l’accesso, puoi iniziare a lavorare con Benchmark.

Creazione di campagne e-mail

Quando si apre Benchmark, lo strumento ti darà il benvenuto con un pannello di controllo come quello sottostante:

Vedrai cinque sezioni diverse:

  • Campagne
  • Automazione
  • Contatti
  • Sondaggi
  • Rapporti

Prima di tutto, prima di creare la tua campagna, devi creare l’elenco dei contatti a cui vuoi inviare le tue email. Per farlo, vai alla sezione “Contatti”. È possibile creare una lista in diversi modi:

Scegliere il più appropriato in base al numero di contatti, al formato in cui vengono salvate le informazioni e così via. Una volta importati, dare un nome alla lista e salvarla.

Fatto questo, è possibile creare una nuova campagna:

Per fare questo, vai alla sezione Campagne > Campagne e clicca sul pulsante “Crea nuova campagna”.

 

 

 

Successivamente, è necessario scegliere il tipo di campagna che si desidera creare:

E, infine, scegli come vuoi creare questa e-mail: Con l’editor drag & drop, HTML o semplicemente un editor di testo. Noi andiamo al più semplice e ci decidiamo per la prima opzione:

 

 

Dovrai quindi completare diverse sezioni, come il nome di questa campagna, il mittente, l’oggetto e altre cose. Queste sezioni sono comuni nella maggior parte delle piattaforme di email marketing.

Una volta completate, ti verrà chiesto di scegliere l’elenco dei contatti a cui desideri effettuare questa spedizione (idealmente lasciala creata in precedenza). Una volta scelto, vedrai l’editor drag & drop e sarai in grado di iniziare a creare la tua email.

 

Se non si vuole fare un sacco di lavoro di progettazione, è possibile scegliere uno dei loro modelli. Sono molti e con disegni più che accettabili. Ti faranno risparmiare tempo e ti permetteranno un risultato molto professionale senza avere troppe conoscenze di progettazione.

Facile, vero?

È possibile inviare la posta di prova alla propria posta per vedere come appare. Assicurati che nulla sia smontato e che tutto sia ottimizzato per essere letto su dispositivi mobili. Ricordati, le e-mail, più brevi e dirette sono, meglio è.

Una volta che abbiamo questo, passiamo al passo successivo:

Invio della tua campagna e-mail

Una volta creata l’e-mail e tutti i dati (mittente, oggetto, ecc.) rivisti, si dovrà scegliere il momento dell’invio. È possibile scegliere se inviarlo immediatamente, programmarlo o semplicemente salvarlo come bozza e inviarlo successivamente.

 

 

 

Servizio clienti e supporto

Benchmark offre ai suoi utenti una grande quantità di risorse di supporto. Se vai alla sua sezione di aiuto, vedrai tre sezioni:

  • FAQs: Domande frequenti. È possibile cercare dubbi nel loro motore di ricerca, e vedere le risposte in formato articolo di testo.
  • Video: simile al punto precedente, ma in formato video.
  • Webinar: Webinars con una data specifica ai quali è possibile iscriversi e vedere dal vivo.

Al di là della loro sezione Aiuto, è possibile contattarli attraverso una chat dal vivo e attraverso un modulo tradizionale. Hai anche un numero di telefono per chiamarli (in Italia, è +39 06 94806705).

Oltre a questo, hanno un blog in cui forniscono informazioni più generiche sull’email marketing, digital marketing e altre cose.

Principali funzionalità di Benchmark

Ecco alcune delle caratteristiche più importanti di Benchmark:

  • Video Emails: Forse il vantaggio più noto di Benchmark è la sua compatibilità con le e-mail video.
  • Sondaggi online: è possibile creare sondaggi online molto professionali utilizzando uno dei modelli di Benchmark. Pubblica il tuo sondaggio sul tuo sito web o crealo direttamente in un’e-mail.
  • Centinaia di modelli tematici specifici del settore: Benchmark offre a tutti gli utenti l’accesso alla sua libreria di oltre 400 modelli. Sono organizzati per categoria e alcuni sono progettati per settori specifici (come educazione, retail, ecc.).
  • Server dedicato: Tutti i piani ad alto volume di Benchmark includono un indirizzo IP dedicato per contribuire a migliorare i tassi di consegna.
  • Mobile App: Benchmark offre un’applicazione mobile per gestire il tuo account dal tuo smartphone.
  • Elaborazione delle immagini: se le immagini che si intende utilizzare nelle e-mail non hanno le dimensioni corrette o necessitano di qualche regolazione, è possibile utilizzare il suo editor integrato.
  • Invio automatico: è possibile creare fino a otto messaggi automatici personalizzati. Possono essere programmati in serie o con un evento precedente. Questo tipo di e-mail può essere utilizzato, ad esempio, per salutare il compleanno di un utente.
  • Editor di codice: Se hai nozioni di codice HTML, puoi costruire le tue email in questo modo.
  • Integrazione API: L’API Benchmark ti permette di gestire liste di contatti, gestire campagne e visualizzare i risultati delle campagne.
  • Interfaccia multilingue: Benchmark è disponibile in sette lingue: cinese, inglese, tedesco, giapponese, italiano, portoghese e spagnolo.

Email automation con Benchmark

L’automazione è una delle principali tendenze dell’email marketing, e ancor più dell’email marketing applicato all’e-commerce.

Come non potrebbe essere altrimenti, Benchmark Email offre questa funzionalità ai suoi utenti, con due diverse funzionalità: ciò che chiamano Automation Pro o attraverso Autoresponders.

Automation Pro

È possibile accederei dalla sezione “Automazione” del proprio pannello di controllo. Una volta entrato, sceglie di creare una nuova automazione e sarai pronto all’uso.

Un punto molto positivo è che hanno già diversi modelli di flussi di lavoro su cui potrai fare affidamento. Quindi, se non si desidera creare il proprio flusso di eventi da zero, è possibile utilizzarne uno già predefinito da Benchmark. Qui potrai vedere alcune delle loro offerte:

 

Una volta scelto un modello, si vedrà l’editor per la creazione di flussi di lavoro. In questo esempio, abbiamo scelto un modello predefinito per la creazione di un flusso di lavoro per recuperare i carrelli abbandonati. Per impostazione predefinita, Benchmark offre quanto segue:

 

Cliccando su ciascuno dei passi, potrai modificare i tempi di attesa, le liste che lo ricevono e tante altre cose. Naturalmente, è possibile editare, cancellare o fare qualsiasi modifica che si desidera.

Autoresponder

È possibile accedere a questa sezione dalla sezione Autoresponder.

Ci sono due tipi di autoresponder:

  • Autoresponder basati su contatti: Permette di inviare email di benvenuto ai nuovi iscritti o email automatiche per compleanni, anniversari o promemoria in base a date specifiche.

  • Autoresponder basati sulla partecipazione (solo utenti Premium): Permette di attivare e-mail automatiche in base alle azioni dei tuoi iscritti: hanno aperto un’e-mail, cliccato sul link, o non hanno intrapreso alcuna azione.

Integrazioni di Benchmark

Questa immagine dice abbastanza da sola. Ma diamo uno sguardo più da vicino a questo aspetto.

Alcune delle integrazioni più interessanti di Benchmark sono:

  • Salesforce.com: Questa integrazione permette agli utenti di importare i contatti direttamente in Benchmark e utilizzare il loro sistema di email marketing per fidelizzare i clienti.
  • WordPress: Benchmark offre un plug in WordPress che permette di creare facilmente una lista di posta elettronica dai lettori di un blog o di un web.
  • Flickr: gli utenti di Flickr possono collegare Flickr alle loro gallerie di immagini Benchmark.
  • Shopify: puoi collegare un account Shopify a Benchmark e aggiungere automaticamente i clienti Shopify alle liste di questa piattaforma di email marketing. È anche possibile aggiungere abbonati a liste diverse a seconda dei prodotti che hanno acquistato.
  • PayPal: Gli utenti possono aggiungere uno qualsiasi dei loro clienti PayPal alle loro liste di posta elettronica.
  • Zapier: Le opzioni di integrazione con Zapier sono troppe perché possiamo nominarle qui. Attraverso questo programma, è possibile integrare con più di 250 servizi, come Gmail, Evernote o Facebook.

Conclusione su Benchmark Email

Benchmark è un’opzione molto valida per le tue campagne di email marketing.

È facile da usare, innovativo e offre buoni prezzi.

Le loro opzioni gratuite sono più che sufficienti per molte aziende e, nel caso in cui tu abbia bisogno di più, cambiare piano è facile e veloce.

Se sei alla ricerca di una piattaforma di email marketing, questa è senza dubbio una delle migliori opzioni sul mercato.