L’argomento è stato spesso discusso su E-Commerce Nation, l’abbandono del carrello è un elemento da monitorare attentamente quando si possiede un negozio online. Questa tendenza è dovuta a diversi fattori, come un’informazione all’ultimo minuto (al momento della convalida) spiacevole per il consumatore, una consegna non soddisfacente rispetto alle aspettative dei clienti o, ad esempio, un pagamento eccessivamente complicato. 

Quest’ultimo elemento è definito, a ragione veduta, come l’abbandono al momento del pagamento. L’ultima fase che consente di convalidare una vendita è ovviamente molto importante. Se il consumatore abbandona il carrello nella fase del pagamento, sai che rivede la tua strategia.

Per aiutarti a ridurre l’abbandono al momento del pagamento nel tuo negozio online, Amazon Pay ti offre alcuni consigli:

Semplificazione del modulo di pagamento 

Se i consumatori del tuo negozio online abbandonano il processo di pagamento, potrebbe esserci un problema con il modulo di pagamento presentato. Secondo lo studio del Baymard Institute “Checkout optimisation & Reducing abandonment”, commissionato da Amazon Pay, gli attuali moduli di pagamento contengono in media 15 campi, il doppio di quelli necessari. 

Quando consideri il percorso cliente nel tuo E-Commerce, pensa in modo semplice e a cosa vorresti trovare se fossi il consumatore. La semplificazione di ciascuna fase è un elemento essenziale per ridurre l’abbandono al momento del pagamento e, di conseguenza, l’abbandono del carrello. 

L’aumento del tasso di conversione necessita pertanto di una chiara visualizzazione delle informazioni e della semplificazione del processo di pagamento, che richiede solo informazioni essenziali.

Completamento automatico

Questo consiglio è importante solo per il modulo di pagamento. Nel sito, dovresti poter offrire ai consumatori la compilazione automatica delle loro informazioni. Tale funzione consente di risparmiare notevole tempo durante un ordine. 

Come per il punto precedente, pensa a cosa vorresti trovare, come consumatore, in un negozio online. Che si tratti di compilare le informazioni per la consegna (completamento automatico dell’indirizzo di consegna e fatturazione, nome e cognome, ecc.) o le informazioni di pagamento,  il problema comune è che i negozi online richiedono più volte le stesse informazioni. Il 26% dei siti di E-Commerce si trova in questa situazione, ostacolando la convalida del carrello e il buon svolgimento di un acquisto. 

Una soluzione alternativa consiste nell’offrire al consumatore la possibilità di creare un account nel sito, consentendogli di inserire le informazioni una sola volta, senza doverlo fare in futuro.

Scaricare il rapporto completo del Baymard Institute e Amazon Pay

Le icone di sicurezza

Sempre secondo lo studio del Baymard Institute, il 19% degli utenti ha abbandonato almeno un processo di pagamento per mancanza di fiducia nel sito in cui erano intenti a ordinare. La visualizzazione di icone conosciute consente al cliente di riporre maggiore fiducia nel tuo negozio online. 

Le icone per il pagamento sicuro sono ben note. Tanto che non ci si fa più attenzione, finché non si giunge al modulo di pagamento. Un rapido sguardo alle icone di sicurezza consente di rassicurare l’utente. 

Le icone più comuni sono quelle di Carte Bleue, VISA, MasterCard e American Express o le soluzioni di pagamento digitale proposte ai consumatori. Altri titoli che mostrano la politica di rimborso (“Soddisfatti o Rimborsati”) o la sicurezza del sito (“Crittografia SSL” e “Pagamento sicuro”) possono contribuire a rassicurarli.

Informazioni private

Per garantire il successo del tuo negozio online, puoi utilizzare le informazioni dei clienti. A tal fine, due soluzioni:

  • Proponi al tuo cliente di creare un account sul tuo negozio online. Le informazioni vengono salvate e può essere eseguito il pre-completamento dei campi del modulo di pagamento (cfr.: compilazione automatica);
  • Proponi al cliente di fornire le sue informazioni durante il percorso fino al pagamento, e quindi la convalida del carrello.

Tuttavia, c’è un problema: alcune informazioni sono importanti per te, ma non sono essenziali nel processo di acquisto del consumatore. In realtà, ad eccezione dei campi seguenti, nulla è indispensabile:

  • Consegna:
    • Cognome, nome;
    • Numero civico, via;
    •  CAP;
    • Città;
    • Provincia; 
    • Indirizzo di fatturazione. 
  • Pagamento:
    • Numero carta;
    • Data di scadenza;
    • Crittografia. 

Tuttavia, è possibile utilizzare altre informazioni per la strategia di marketing. Può essere utile avere la data di nascita del cliente, per creare, ad esempio, un’email personalizzata il giorno del suo compleanno. Queste informazioni aggiuntive possono essere richieste, in particolare nella creazione di un account sul negozio online, ma è necessario renderle facoltative per continuare il processo, in modo che il cliente non si senta obbligato a rispondere. 

Ad esempio, il 33% degli acquirenti abbandona il pagamento se devono indicare la data di nascita e il 15% lo fa se deve indicare il numero di telefono. Rendere facoltative le informazioni private è quindi un altro passo in più verso la riduzione del tasso di abbandono.

Modalità ospite

Come indicato sopra, proporre la creazione di un account fa risparmiare tempo al cliente. Tuttavia, chiedere a quest’ultimo di creare un account per pagare può bloccarlo. Forzare la fidelizzazione non è utile per il tasso di conversione. 

Pertanto, autorizzare il pagamento in modalità ospite lascia la scelta all’utente, il quale può inserire il proprio indirizzo e-mail solo per la conferma dell’acquisto. Se lo preferisci, proponi la registrazione al sito nell’e-mail, dopo la fase di acquisto e quindi durante la conferma. 

Si è osservato che il tasso di conversione è compreso tra il 10 e il 30% quando il negozio online propone al consumatore di pagare accedendo o in modalità ospite.

Scaricare il rapporto completo del Baymard Institute e Amazon Pay

Pagamenti alternativi

Da un consumatore all’altro si possono osservare abitudini differenti. Sia nel processo di acquisto, nel processo di consegna o nel processo di pagamento, ognuno è diverso. Alcuni aggiungeranno tutti i prodotti che preferiscono nel carrello e poi li elimineranno, mentre altri sceglieranno attentamente i prodotti che vogliono. Lo stesso vale per le consegne, che possono essere effettuate a domicilio, in un punto di ritiro, al lavoro, ecc. 

Questa regola non sfugge alle soluzioni di pagamento. Alcuni sceglieranno la carte bleu, altri sceglieranno il portafoglio elettronico o le soluzioni di pagamento digitale. Per tale motivo, offrire soluzioni diverse, in base alle abitudini osservate, può aiutare ad aumentare il tasso di conversione. L’8% degli acquirenti abbandona l’ordine quando non possono utilizzare un’opzione di pagamento per conto di terze parti.

Ridurre l’abbandono al momento del pagamento

In questo articolo, e nelle informazioni seguenti, i suggerimenti forniti dovrebbero contribuire a ridurre l’abbandono al momento del pagamento nel tuo negozio online. In sintesi, tali suggerimenti, facili da applicare, sono:

  • Semplificazione del modulo di pagamento;
  • Compilazione automatica dei campi del modulo;
  • Visualizzazione dei badge di sicurezza;
  • Informazioni private facoltative nei moduli;
  • Pagamento in modalità ospite;
  • Proposta di nuove opzioni di pagamento. 

Vuoi saperne di più?