Attualmente, i negozi non possono permettersi di utilizzare tutte le opzioni di marketing online disponibili e preferiscono limitarsi ai metodi che realmente generino vendite per loro e che migliorino il loro tasso di conversione.

E uno dei metodi quasi infallibili è il remarketing.

Cos’è il Remarketing?

Una strategia di marketing estremamente popolare al momento è il remarketing, che consiste nel cercare di attrarre i potenziali clienti per una seconda, terza o quarta volta.

Funziona per mezzo di cookie che vengono installati nel browser di chi visita un sito web, lo inseguono ed individuano i prodotti specifici che cercava. Una volta che hai quell’informazione, è possibile fare annunci molto segmentati, in cui si mostrano gli elementi o servizi che l’utente vuole in particolare.

Facciamo un esempio: stai cercando scarpe da corsa, vai sul sito web di Adidas e c’è un paio di scarpe su cui fai clic per vedere maggiori informazioni e immagini. Puoi anche aggiungerli al tuo carrello online ma non fare l’acquisto, sia perché non hai la tua carta di credito a portata di mano o perché non sei sicuro se le vuoi o no.

Un’ora dopo, vai su un altro sito web per leggere le notizie e ottieni un annuncio che ti mostra quelle stesse scarpe da corsa che hai visto sul sito web di Adidas. Coincidenza? No, questo è il potere dei cookie e del remarketing. Come azienda, avere queste informazioni ti aiuterà ad aumentare le vendite, perché ricordi ai potenziali clienti di quel prodotto a cui erano interessati.

In breve, in quell’esempio abbiamo riassunto che cos’è il remarketing. A volte viene anche chiamato retargeting, per cui potrai trovarlo in entrambi i modi quando cerchi informazioni al riguardo.

Dopo aver spiegato che cos’è il remarketing, analizzeremo 10 piattaforme che è possibile utilizzare per applicare questo tipo di strategia.

Come fare remarketing

Remarketing su google adwords

Non dobbiamo dirti quanto sia potente Google. Se si parla inoltre di remarketing, possiamo affermare che l’opzione di Google sia abbastanza potente. L’azienda dietro il più grande motore di ricerca descrive il suo servizio di remarketing come un modo per mostrare annunci a persone che hanno visitato il tuo sito web o utilizzato la tua applicazione mobile.

Il remarketing ti aiuta a riconnettare con loro dopo che hanno lasciato il tuo sito, mostrando loro gli annunci che sono rilevanti.

Quando usi Google AdWords, devi creare liste di utenti ai quali vorresti puntare. Ad esempio, le persone che hanno aggiunto un tuo prodotto nel carrello ma non hanno completato il processo di checkout.

Uno dei grandi vantaggi dell’utilizzo di Google AdWords è che ha un ottimo tasso di successo a livello di ROI, il che significa, fondamentalmente, che ottieni un buon ritorno sull’investimento.

Inoltre, è facile creare gli annunci, dato che Google ha una piattaforma molto completa e facile da usare.

Ci sono diversi tipi di remarketing offerti da Google Ads:

  • Remarketing standard: Mostra gli annunci agli utenti che sono stati sul tuo sito, mentre si navigano su altri siti.
  • Remarketing dinamico: rende i contenuti ancora più rilevanti mostrando annunci che includono i prodotti o servizi che i visitatori vedono sul tuo sito web.
  • Liste di remarketing per gli annunci di ricerca: quando gli utenti di Google cercano un tuo prodotto o servizio, il tuo annuncio verrà visualizzato.
  • Video remarketing: Mostra gli annunci alle persone che hanno visto i tuoi video, su YouTube ad esempio.
  • Remarketing per liste clienti: Consente di caricare elenchi di contatti, in modo da poter pubblicare annunci quando queste persone utilizzano i servizi di Google.

Remarketing su Facebook (Pubblico personalizzato)

Anche il remarketing sui social è potentissimo e Facebook è in prima linea. L’ampia portata della piattaforma è uno dei grandi vantaggi di scegliere Facebook per le tue esigenze di retargeting, dato che ha oltre 1.000 milioni di utenti attivi.

Customer Audiences di Facebook è l’estensione dei popolari annunci di Facebook, e funziona creando un pixel di Facebook (un codice) che viene aggiunto al tuo sito web e ti permette di creare un tuo pubblico personalizzato. Ti permette anche di creare liste per gruppi specifici di pubblico in base alle pagine che visitano sul tuo sito web o agli abbonati alla tua newsletter.

Storia di successo di Meliá Hotels e Facebook.

Remarketing su Instagram

Instagram, essendo di proprietà di Facebook, come previsto, ha anche un servizio di retargeting abbastanza utile. Instagram ha più di 300 milioni di utenti ed è utilizzato dalla maggior parte delle persone rilevanti nel mondo, che condividono foto e storie con i loro followers.

La popolarità di Instagram è in costante aumento ed è una ottima piattaforma per il remarketing. Funziona allo stesso modo di Facebook. Infatti, dovrai configurare le tue campagne da Facebook.

Fonte Instagram

Twitter (Tailored audiences)

Con la soluzione di remarketing di Twitter, devi installare un pixel di Twitter sul tuo sito web per raccogliere gli ID dei cookie dei visitatori per poi confrontarli con gli utenti di Twitter. Può essere utilizzato in tre modi diversi:

  • Liste: Utilizzi gli indirizzi e-mail o i nomi utente su Twitter per raggiungere utenti specifici.
  • Web: Si concentra sulle persone che hanno visitato il tuo sito web ed è viene abilitato tramite l’uso di un tag di monitoraggio di Twitter.
  • Applicazioni mobili: utilizza i dati raccolti dall’attività dell’utente in un’applicazione mobile.

Fonte Twitter

Remarketing su retargeter

ReTargeter offre una serie di soluzioni che includono Facebook, Web, CRM, Audience, Retargeting dinamico e opzioni di ricerca. Secondo il sito web dell’azienda, offrono la migliore tecnologia disponibile per aiutare i marchi a raggiungere il 98% degli utenti che non sono diventati clienti.

Funziona posizionando un pixel sul tuo sito web per identificare gli utenti per poi puntare su di loro con gli annunci della tua azienda mentre navigano su Internet. ReTargeter si concentra sui siti web più grandi che attirano più di 30.000 visitatori unici ogni mese. Sono focalizzati su aziende con budget di marketing elevati, quindi se sei una piccola azienda che ha appena iniziato il remarketing, questa non è ancora la tua opzione.

Gli annunci possono essere creati in base a dettagli specifici come la geografia, la demografia e persino il reddito dei clienti.

Remarketing in Adroll

AdRoll è orgogliosa di poter offrire un’ampia gamma di opzioni, compresa la connessione con alcune delle migliori piattaforme di e-commerce come Shopify, o strumenti di marketing come MailChimp o Marketo. Ti permette di richiamare clienti da carrelli abbandonati, consigliare prodotti e utilizzare gli annunci per ricordare agli utenti del tuo sito web.

Fonte AdRoll

La potente tecnologia di AdRoll è impressionante. Si integra con Google, Facebook, migliaia di marketplaces, così come le piattaforme email per ottenere più conversioni sul tuo sito web.

La semplicità di utilizzo del suo pannello di controllo è un grande vantaggio se si utilizza AdRoll, in quanto consente di monitorare facilmente lo stato delle tue campagne.

Fonte AdRoll

Remarketing su Perfect Audience

La soluzione di retargeting di Perfect Audience offre retargeting mobile, retargeting dinamico, retargeting web e retargeting su Facebook. Installando il codice di monitoraggio sul tuo sito web, potrai iniziare a sfruttare appieno le funzionalità di questo strumento. È possibile raccogliere dati come i visitatori del tuo sito web, persone che hanno cliccato su un evento o persone che hanno aperto le tue email. Funziona su diverse delle principali piattaforme di social e motori di ricerca, tra cui Facebook, Twitter, Yahoo, Google e Bing.

Perfect Audience ti dà l’opportunità di fare pubblicità agli utenti del tuo sito web dopo che se ne sono andati, attraverso più di 13 miliardi di impressioni di annunci di retargeting ogni giorno.

Attualmente, offrono una prova gratuita di 14 giorni, con la quale è possibile vedere di persona come funziona e se è la soluzione di retargeting più adatta alle tue esigenze.

Remarketing su Sitescout (Basic DP)

Come altre soluzioni di retargeting, Sitescout funziona aggiungendo un pixel sulle landing pages del tuo sito web per creare una lista di audience. Sitescout funziona al meglio con le aziende che possono generare grandi liste di pubblico, e suggerisce un minimo di 1.000 visitatori al lavoro.

Il retargeting mobile è uno dei più popolari tipi di servizi di retargeting offerti da Sitescout e funziona attraverso una lista di pubblico costruita utilizzando gli ID dei dispositivi.

Remarketing su Gevme e-mail

Se vuoi raggiungere un pubblico specifico per promuovere un evento, puoi usare questa soluzione per identificare le persone che hanno partecipato ad eventi simili in passato. È inoltre possibile raggiungere persone che hanno messo i ticket nel loro carrello ma non hanno effettuato l’acquisto.

Fonte GEVME

Questa soluzione identifica il momento migliore per inviare la tua campagna di email marketing in modo da garantire i migliori risultati, combinandola con un messaggio rivolto al pubblico target. È possibile preparare e-mail interessanti, utilizzando modelli molto professionali in cui è molto facile aggiungere i propri dati.

Fonte GEVME

Remarketing su criteo

Criteo è una soluzione di retargeting preferita da grandi aziende come BMW e Sony. I suoi servizi di web retargeting offrono 16.000 pubblicazioni e un inventario di alta qualità. Le reti includono Facebook, Instagram e Google advertising, così come un grande volume di pubblicazioni individuali.

I loro canali di supporto sono uno degli aspetti chiave nella scelta di Criteo, in quanto sono riconosciuti per il loro servizi di assistenza attraverso una base di informazioni online facile da usare. Inoltre, offrono anche la possibilità di contattare via e-mail.

Come scegliere la tua piattaforma di remarketing

Anche il remarketing, come molti canali di marketing digitale, dovrebbe essere selezionato in base alle esigenze specifiche del tuo business. Non esiste una migliore soluzione di remarketing, in quanto alcuni sono progettati per piccole aziende a traffico limitato, mentre altre sono orientate verso le multinazionali.

Ciò che è veramente importante è che tu decida il tuo budget e cerchi le soluzioni più adatte a te. E’ possibile che il tuo budget aumenti nel tempo e che tu finisca per passare ad una piattaforma ad alto volume. Ma è meglio iniziare lentamente.

Il tuo target deve essere sempre al centro di questa decisione. Se vendi prodotti adatti agli utenti Instagram, dovresti scegliere una piattaforma di remarketing che supporti questo social.

Prima di prendere una decisione, occorre fare molte ricerche e, se la soluzione offre una prova gratuita o alcuni servizi gratuiti, utilizzarli per scoprire se è una buona opzione e se la qualità-prezzo è adeguato.

Detto questo, il ROI del retargeting può impiegare mesi se vuoi valutare bene il tasso di successo. Pertanto, non è consigliabile passare rapidamente da una soluzione all’altra solo perché non si vedono i risultati desiderati a breve termine. Concediti del tempo prima di decidere di provare un’altra opzione di remarketing.