Pro

Pagamenti white label
Strumenti di sviluppo a disposizione
Numerose opzioni di customer service

Contro

Potenzialmente costoso
Non è possibile pagare con carta di credito
Prestazioni limitate

Il quadro generale

Dwolla in passato era una piattaforma di trasferimento bancario P2P che serviva anche le aziende. Ma non ha più niente a che fare con questo.

Ciò non significa che Dwolla non continui ad offrire bonifici bancari. Lo fa. In realtà, questo è il nucleo dei suoi servizi. Ma invece di una piattaforma simile a PayPal,  che utilizza i bonifici invece delle carte di credito o di debito, Dwolla è diventata un’opzione software “developer-friendly” per le aziende che vogliono integrare i bonifici bancari white label nel loro sistema.

Dwolla non è una piattaforma di terze parti come Stripe, PayPal e Square. Tecnicamente, è un agente per le banche e le cooperative di credito con cui l’azienda ha collaborato: Veridian Credit Union e Compass Bank. Ciò significa che i termini e gli obblighi contrattuali come fornitore di servizi sono diversi.

Anche se l’azienda dichiara di essere estremamente developer-friendly, noi non chiameremo Dwolla la “Stripe dei bonifici”. Da un lato, il suo modello di gestione pay-per-use (per i venditori che vogliono semplicemente accettare pagamenti dai loro clienti) è ancora in beta. Per tutti gli altri, Dwolla lavora di più su un modello di contratto/SaaS che afferma di consentire l’accesso a prezzi prevedibili, ma che può sembrare costoso rispetto ad altre opzioni.

La piattaforma non è così ricca di funzionalità come Stripe, ma Dwolla ha adattato la sua piattaforma ad un tipo di cliente di alto livello con conoscenze tecnologiche. E, infatti, gli e-commerce potrebbero sperimentare dei vantaggi avvalendosi di bonifici bancari piuttosto che di pagamenti con carta di credito.

In primo luogo, i clienti cambiano il loro conto bancario molto meno spesso della loro carta di debito o di credito, il che significa che un’azienda non dovrà affrontare così tante transazioni fallite a causa di un errore relativo a questo aspetto. In secondo luogo, il modello di business di Dwolla consente di inviare, ricevere e tenere i fondi in un digital wallet, in modo da disporre di più opzioni rispetto alla semplice accettazione di pagamenti. L’azienda offre ai venditori anche trasferimenti in giornata o nello stesso giorno.

Dwolla potrebbe essere una buona soluzione per alcune aziende, come il business B2B o servizi di fatturazione. L’attuale base clienti di Dwolla utilizza questa piattaforma per le app di gig economy, le app di sconti ai dipendenti, marketplaces, oltre che per investimenti e prestiti immobiliari. Si tratta di una piattaforma flessibile che permette di spostare il denaro in modi che molte piattaforme di carte di credito non sostengono. Ci piace anche che è comunque possibile combinare Dwolla con le opzioni di pagamento con carta di credito.

Caratteristiche di Dwolla

Il concetto di Dwolla è semplice: pagamenti tramite bonifico bancario. Non troverete il pagamento con carta, criptovalute, PayPal, o qualsiasi altra alternativa di pagamento online oggi in uso. Semplicemente bonifici bancari.

Detto questo, Dwolla è in realtà abbastanza versatile quando si tratta di tali pagamenti, e si basa su una piattaforma che è facile da usare per i programmatori. Non si tratta solo di accettare pagamenti. Ecco cosa puoi fare con il denaro:

  • Ricevere pagamenti
  • Inviare pagamenti
  • Ricevere e inviare pagamenti
  • Facilitare i pagamenti: questo significa che è possibile creare una piattaforma che permette agli utenti di inviare fondi tra loro senza che tu, il venditore, debba fare nulla. Si può anche applicare una commissione di intermediazione per la transazione al fine di monetizzare la piattaforma. Inoltre, è possibile mantenere il saldo all’interno di Dwolla, come in un portafoglio digitale).

Account utente Dwolla

Uno dei passi importanti con Dwolla che non troverete sulla maggior parte dei gestori di carte di credito è la necessità per gli utenti di verificare i loro account. Dwolla offre due opzioni per farlo:

  • Verifica immediata dell’account. Questo richiede agli utenti di inserire i loro conti bancari online attraverso una finestra sicura.
  • Microdepositi. Si invia un piccolo importo su un conto bancario per verificare le informazioni. Ovviamente, i microdepositi impiegano un po’ più tempo (pochi giorni), ma sta a voi (e/o ai vostri clienti) decidere quale metodo preferite.

Dwolla suddivide questi account utente in tre livelli: Solo ricezione, non verificato e verificato.

  • I clienti che si limitano a ricevere informazione forniscono il minor numero di dati, ma di conseguenza possono solo ricevere pagamenti. Non passano attraverso alcun tipo di processo di verifica.
  • Gli account non verificati possono inviare e ricevere fondi, ma sono limitati all’invio di 5.000 dollari alla settimana. Gli account non verificati raccolgono solo il nome e cognome del cliente e un indirizzo e-mail. Tuttavia, almeno una delle parti della transazione deve essere verificata. Anche i clienti non verificati non sono in grado di mantenere un saldo all’interno di Dwolla.
  • Gli account verificati sono suddivisi in due categorie: personali e commerciali. Un conto commerciale verificato può inviare e ricevere fondi fino ad un limite di 10.000 euro per transazione; un conto personale verificato può inviare e ricevere fino a 5.000 euro per transazione. In entrambi i casi, il cliente può mantenere un saldo all’interno di Dwolla ( ottimo per i marketplaces).

Altre caratteristiche

Un paio di caratteristiche addizionali di Dwolla sono i pagamenti ricorrenti e i pagamenti su richiesta. I pagamenti ricorrenti sono abbastanza ovvi: uno strumento di gestione di iscrizioni in cui i vostri clienti pagano lo stesso importo ogni mese. I pagamenti on-demand funzionano con fatturazione controllata in modo da poter addebitare un importo variabile ogni mese in base all’utilizzo.

Sicurezza

Dwolla aiuta a rendere sicure le transazioni in diversi modi: in primo luogo, è possibile implementare Dwolla.js, un Javascript dal lato del cliente che trasmetterà le informazioni (compreso il conto bancario e il numero di routing) senza che le informazioni passino attraverso i server. In questo modo si elimina parte del carico di sicurezza per la vostra azienda e impedisce il passaggio di informazioni sicure attraverso il vostro sistema.

In secondo luogo, Dwolla offre anche tokenizzazione. Invece di trasmettere i numeri di conto reale, i dati vengono criptati e sostituiti con un altro numero prima di essere inviati attraverso la rete. I tokens sono di uso limitato e quindi, anche se intercettati, non possono essere riutilizzati. Molti sistemi POS e anche alcuni gestori di carte di credito online hanno anche iniziato ad implementare la tokenizzazione.

Integrazioni e complementi

Per quanto riguarda le integrazioni, Dwolla afferma che sono agnostici alla tecnologia e funzionano bene con altri servizi che si desidera integrare. Tuttavia, essi non hanno un elenco di integrazioni specifiche e pronte per la scelta, che ti fa pensare che tutto sarà personalizzato. Tuttavia, Dwolla cita due integrazioni pronte all’uso:

  • Plaid: Un servizio di verifica bancaria. Plaid permette agli utenti di collegare e verificare i loro conti bancari semplicemente registrandosi in essi. Plaid tokenizza e memorizza le informazioni, in modo che i venditori non debbano preoccuparsi della sicurezza.
  • Sift Science: Piattaforma di controllo antifrode. Utilizza i Big Data e machine learning per valutare ogni transazione e analizzare la possibilità che essa sia fraudolenta.

Tariffe di Dwolla

Le tariffe sono indicate in dollari, perché è così che vengono offerte sul sito. Dwolla offre tecnicamente tre piani tariffari: Start (un modello pay-per-use che sarà disponibile dal 2019), Scale (tariffe strutturate e prevedibili) e Enterprise (completamente personalizzato). Il piano Start è ancora in beta, quindi non è ampiamente disponibile. Questa sarà l’opzione che attirerà i commerci che vogliono processare le transazioni direttamente.

Piano di partenza:

  • Canone mensile 0$
  • 0,5% per transazione
  • 0.5$ minimo. Massimo 5$

Il piano Start ha i suoi limiti: non è possibile accedere a determinate funzionalità (come i depositi il medesimo giorno e il giorno successivo, pagamenti on-demand e le trattenute del saldo).

I clienti di questo piano hanno anche un servizio clienti più limitato: non c’è un contatto telefonico o per Slack, e non c’è un rappresentante di account dedicato o un ingegnere di integrazione per l’assistenza.

Scale Plan:

A partire da $2.000 al mese

Questa è tutta l’informazione che Dwolla ci rivela. Tuttavia, sappiamo che il canone mensile è coerente e non si basa sul numero di transazioni elaborate in un dato mese. Quindi, anche se si ha un mese più affollato del solito, si pagherà lo stesso se il contratto è in vigore. Il volume totale probabilmente gioca un po’ nel fissare il vostro canone mensile, ma Dwolla non fornisce dettagli su come vengono valutati i prezzi.

Devi essere consapevole che stai pagando per qualcosa di più che trasferimenti. Dwolla vi offre un pacchetto completo di servizi con alcune caratteristiche aggiuntive. Oltre a un agente del customer service di fiducia, riceverai anche un supporto di integrazione direttamente da Dwolla in modo da poter implementare più rapidamente il tuo sistema di pagamento.

Inoltre, il Scale Plan include la possibilità di facilitare i pagamenti e di addebitarne il costo. Il piano Start non lo fa. Dwolla dice che il costo del mediatore dovrebbe essere un minimo di $0.01 e può essere fino al 50% dell’importo della transazione, quindi è possibile recuperare alcuni dei costi mensili di gestione. Altre caratteristiche disponibili nel Scale Plan, ma non nel Start Plan, includono la capacità di mantenere i saldi all’interno di Dwolla e stabilire conti “cliente verificato”. Il registro dei clienti verificati può essere molto importante, specialmente per alcuni settori che devono soddisfare i requisiti KYC (Know Your Customer).

Infine, con il Scale Plan, è possibile accedere ai bonifici il giorno successivo o lo stesso giorno, anche se con un costo aggiuntivo (che non è specificato).

Enterprise Plan:

Tariffe personalizzate

Con l’Enterprise Plan, si ottengono prezzi personalizzati e tutto ciò che il Scale Plan ha da offrire. Inoltre, Dwolla offre alcuni vantaggi aggiuntivi per i clienti aziendali, tra cui il supporto tecnico e di sicurezza delle informazioni, così come il supporto e l’assistenza prioritaria per lo sviluppo delle funzionalità.

Limiti nelle transazioni

Ci piace che Dwolla sia trasparente per quanto riguarda i limiti delle transazioni, con informazioni abbastanza chiare nelle condizioni di servizio. Lo traduciamo per voi qui sotto:

4. Limiti nelle transazioni

4.1. Limiti dell’account. Sarai limitato nella quantità di denaro che può essere inviato dal tuo conto in ogni transazione. Questo limite per transazione varia a seconda del tipo di conto. I conti personali hanno un limite di invio di $5.000 per transazione. I conti commerciali, non profit e pubblici sono limitati a 10.000 dollari per transazione. Ci riserviamo il diritto di abbassare il limite di spedizione in qualsiasi momento e per qualsiasi motivo.

4.2. Aumento dei limiti. È possibile richiedere un aumento del limite di spedizione. L’approvazione è di esclusiva competenza di Dwolla e può essere rivalutata e/o revocata in qualsiasi momento.

Una dimensione massima di transazione di 10.000 dollari dovrebbe essere sufficiente per la maggior parte delle aziende, ma è possibile aumentare il limite se normalmente si ha a che fare con numeri molto più grandi. Questo è qualcosa di cui dovresti parlare con Dwolla fin dall’inizio, ovviamente.