Dagli anni ‘80, il nome Forever21 è stato sinonimo di abbigliamento di tendenza a prezzi modici. Fondata a Los Angeles da immigranti coreani, nell’arco di trent’anni l’azienda ha aperto oltre 500 punti vendita in tutto il mondo. Nel 2015, Forever21 ha raggiunto entrate per 4,5 miliardi di dollari, cementando la propria reputazione di brand di abbigliamento fast fashion più influente. Nel 2017, ha superato il traguardo di 500 negozi solo su suolo americano.

Una nuova visione

Nel 2018, il nuovo panorama di vendita al dettaglio e alcuni ostacoli finanziari, si sono trasformati in un’opportunità per Forever21 di attuare un piano di ristrutturazione interna e reinventare il proprio brand, puntando maggiormente sull’ecommerce. “Il settore retail sta cambiando”, ha confermato Linda Chang, vicepresidente esecutivo di Forever21, al New York Times. “Il numero di acquirenti nei negozi si è ridotto per favorire l’online”.

Da un punto di vista del prodotto, Forever21 rimane fedele alle proprie origini, continuando a vendere abbigliamento di tendenza e a prezzi accessibili. Allo stesso tempo, sta cercando di trattenere il segmento dei propri clienti fidelizzati, offrendo prodotti che possano ancora interessare al segmento dei millennial anche una volta che questi abbiano sviluppato gusti più maturi (e costosi).

Alcune delle collaborazioni più recenti sono una linea di streetwear per tutte le taglie con K-Swiss e il rilancio della marca Baby Phat, ideata dalla stilista americana Kimora Lee Simmons. Oltre a queste collaborazioni, l’azienda ha continuato a promuovere prodotti che catturino l’attenzione della propria clientela e siano fedeli alla propria brand identity, come un vestito a forma di albero di Natale fer la stagione delle feste. 

Filo diretto con i fan

Forever21 conosce molto bene il suo pubblico e nel tempo ha dimostrato di saper comunicare in modo efficace con i propri clienti. Il brand americano è sempre stato un pioniere in materia di presenza sui social media, e si è piazzato all’11º posto nella classifica dei brand di consumo più interessanti al mondo, secondo la valutazione di Shareablee. 

Oltre ai profili Twitter e Instagram (dove conta oltre 16 milioni di follower, molti di più di alcuni sui competitor), il blog di F21 è un’ottima risorsa per monitorare le ultime tendenze di moda. Nei suoi contenuti è evidente l’intenzione di anticipare i trend, mostrando ai propri clienti quali saranno quelli futuri, e dando spunti su come interpretarli.

Forever21 si sta inoltre adattando a un panorama di ecommerce in continuo mutamento, semplificando la procedura di pagamento e offrendo ai clienti alcuni vantaggi aggiuntivi. Per rinforzare il legame con la propria clientela, il brand ha introdotto la possibilità di usare carte di credito di Forever21 e programmi di fidelizzazione, al fine di incentivare i clienti a tornare. Inoltre, ha introdotto l’uso di Amazon Pay per semplificare l’esperienza di shopping dei propri acquirenti.

Scopri l’ultima collezione di Forever 21 qui