Stai cercando la piattaforma più adatta per creare un e-commerce? Da ECN abbiamo provato le opzioni più popolari e abbiamo fatto una lista con le nostre preferite. Attenzione! L’ordine non è rappresentativo. Ogni CMS può essere più o meno adatto al tuo negozio online, ma non c’è nessuno che sia perfetto.

È importante prendere in considerazione aspetti come il volume delle vendite che si desidera raggiungere, le conoscenze in materia di programmazione o il livello di personalizzazione di cui hai bisogno. Conoscendo le peculiarità del tuo business, sarai preparato a scegliere la migliore piattaforma e-commerce.

Le migliori piattaforme per l’e-commerce: WooCommerce

Fonte WooCommerce

WooCommerce è uno dei CMS più popolari per l’e-commerce, con una quota di mercato del 17,65% tra i primi milioni (quasi nulla) degli e-commerce più importanti.

Vantaggi di WooCommerce

  • E’ totalmente gratuito, in quanto funziona come plugin di WordPress.
  • Sia il canale di pagamento che il processo di checkout sono molto sicuri e funzionano bene.
  • E open source e molto facile da usare per coloro che usano WordPress..

Svantaggi di WooCommerce

  • L’installazione di WooCommerce è gratuita, ma l’integrazione del carrello richiede un investimento aggiuntivo.
  • Se non sai come usare WordPress, non saprai nemmeno come usare WooCommerce.
  • Ma il suo problema principale è che non è scalabile. Se il tuo business cresce e cominci ad aggiungere nuovi prodotti e fornitori, WooCommerce inizierà a rallentare.

In breve, WooCommerce è un’opzione semplice che richiede pochi investimenti, ma non è destinata ad aziende con grandi volumi di vendita.

Piattaforme migliori per il commercio elettronico: Shopify

Fonte Shopify

L’azienda canadese Shopify offre, da diversi anni, una soluzione focalizzata sul social commerce e sul mobile. Fondata nel 2004, Shopify si è mantenuta sempre aggiornata sulle ultime tendenze e tecnologie del commercio elettronico.

Vantaggi di Shopify

  • Facile da configurare. Uno dei principali vantaggi di Shopify è la sua usabilità e la facilità di configurazione.
  • Ottimo servizio clienti. Con Shopify, si ottengono risposte rapide ( cosa che di solito non capita nel mondo dell’e-commerce). Hanno molte opzioni di contatto: da una sezione FAQ, al supporto tecnico telefonico, via e-mail o via chat.
  • Ogni tipo di template con design professionali.
  • Per soli 9 dollari, puoi integrare Shopify direttamente con il tuo account Facebook e trasformarla in un negozio.

Svantaggi di Shopify

  • Nonostante tutti i vantaggi di Shopify appena menzionati, ci sono alcuni inconvenienti con questa piattaforma di e-commerce. Lo svantaggio maggiore è la tassa addizionale sulle transazioni che dovrete pagare se non utilizzate Shopify Payments.
  • Inoltre, molte estensioni utili richiedono investimenti extra.
  • La versione standard non include l’opzione multilingue (Ahimè!). Disponibile solo in Shopify Plus.

Se sei un principiante nel mondo del e-commerce, Shopify è un’ottima scelta. È facile da usare e può aiutarti a lanciare rapidamente il tuo business. A seconda di ciò di cui hai bisogno (e del budget che hai), puoi scegliere tra i pacchetti Shopify che vanno da $29 ai $299 al mese.

Le migliori piattaforme per il commercio elettronico: BigCommerce

Fonte BigCommerce

Dalla sua nascita, BigCommerce ha assistito più di 55.000 negozi ed è diventata una delle piattaforme e-commerce più riconosciute. Viene utilizzata da aziende di tutte le dimensioni, ed è molto utile per coloro che non hanno una vasta conoscenza in programmazione.

Vantaggi del BigCommerce

  • Non ci sono spese di transazione, anche se si utilizza un canale di pagamento di terze parti.
  • Offre molti strumenti analitici per la creazione di report.
  • Include la propria funzionalità di recensioni di prodotti.
  • Le opzioni SEO sono avanzate. È possibile creare URL abbreviate, l’AMP è disponibile e l’ottimizzazione delle immagini per il SEO è inclusa in tutti i vostri piani.
  • Include la funzionalità di sconti e codici promozionali.

Svantaggi del BigCommerce

  • Coloro che vogliono creare un negozio con più fornitori, vedranno che BigCommerce non si adatta troppo bene.
  • Ci sono limiti alle vendite annuali. Se li passi, dovrai aggiornare il tuo piano.
  • Il vostro piano più economico è più costoso di altre soluzioni.
  • Non ci sono applicazioni mobili per gestire il tuo negozio.

Le migliori piattaforme per l’e-commerce: PrestaShop

Fonte PrestaShop

La piattaforma e-commerce di PrestaShop è uno dei CMS più popolari al mondo. Oggi, più di 270.000 negozi online in 195 paesi la utilizzano.

Vantaggi di PrestaShop

  • E’ open source. PrestShop è una piattaforma open source, che offre un modello freemium. Questo significa che, scegliendo il loro software, si ha accesso a tutto il codice di questa soluzione, che vi permetterà di apportare modifiche sia nell’aspetto che nelle funzionalità (o anche nel backoffice).
  • Pannello di controllo amichevole. PrestaShop è una delle soluzioni e-commerce più diffuse sul mercato. È in giro da 11 anni ormai, e il risultato è un pannello di controllo altamente utilizzabile che puoi adattare alle tue esigenze.
  • La comunità PrestaShop. Sono tanti i negozi che utilizzano questa piattaforma di e-commerce, che hanno portato ad una grande comunità di utenti. Lo chiamano WeCommerce, una comunità di persone che lavorano quotidianamente con questo software e che condividono le loro esperienze, suggerimenti e tutorial nel forum ufficiale e in altri canali.

Svantaggi di PrestaShop

  • Scalabilità limitata. Questa piattaforma è un’ottima scelta per le piccole e medie aziende, ma non tanto per le aziende in espansione.
  • Funzionalità di pagamento. Molte delle caratteristiche interessanti di PrestaShop non sono incluse nella sua piattaforma open source. Sarà necessario acquistare moduli aggiuntivi per accedere alle opzioni avanzate.

Piattaforme migliori per il commercio elettronico: LemonStand

Fonte Limestone

LemonStand ha un nome un tantino fallace, poiché questa soluzione è stata studiata per soddisfare le esigenze delle grandi aziende. È orientata sia alle aziende che sono in qualche modo limitate da altre soluzioni, sia ai piccoli e-commerce che vogliono guadagnare volume.

Vantaggi di LemonStand

  • Non ci sono spese di transazione. Molte altre soluzioni includono queste spese (in modo poco pubblicizzato), ma LemonStand non lo fa. Ti fanno pagare un canone mensile per le funzioni che usi, e questo è tutto. Le tue vendite sono tue, non importa quanto vendi.
  • SEO avanzato. Ti permette di modificare ben più che i title. È possibile personalizzare le URL, tutte le pagine sono dotate di SSL e di una versione mobile. Naturalmente, è facilissimo creare headers, meta descrizioni e rich snippets.
  • Grande personalizzazione grazie alle sue API. Se cambiare il colore e il template del tuo tema non è sufficiente per te, LemonStand offre opzioni di personalizzazione assai più avanzate. È possibile personalizzare vari aspetti del processo di checkout, incluso il design del checkout. È inoltre possibile creare attributi illimitati oltre il colore, le dimensioni o il materiale. Non abbiamo intenzione di andare troppo a fondo in tutto ciò che si può fare, ma, per farla breve, LemonStand ti permetterà di creare un’identità al tuo sito che altre piattaforme non offrono.

Svantaggi di LemonStand

  • Non è una piattaforma ecommerce adatta per piccoli negozi. E ‘progettato per negozi online di grandi volumi o quelli che intendono raggiungere il volume in futuro.