Sapevi che fino al 97% degli e-commerce falliscono, secondo i dati di Key Person of Influence?

Altri studi sono più ottimisti, riducendo questa percentuale all’80%: 8 negozi online su 10 falliscono. Continua ad essere ancora una cifra molto scoraggiante!

La buona notizia, tuttavia, è che il fallimento della maggior parte di essi può ispirare e contribuire al successo di pochi eletti. Pertanto, ti invitiamo a scoprire quali sono gli errori su Shopify più frequenti e come evitarli.

Questi errori su Shopify potrebbero portare il tuo e-commerce alla rovina. Evitali!

Shopify fa parte della vita di marchi quali RedBull, Herschel o Tesla, non solo delle startup e entrepreneur.

Quando Tobias Lütke, Daniel Weinand y Scott Lake hanno affrontato la sfida di creare un negozio di snowboard online, hanno scoperto un interessante vuoto nella domanda di piattaforme di e-commerce. La loro decisione? Avviare un progetto chiamato Shopify nel 2006, che oggi ha 3000 dipendenti e prospettive di crescita impressionanti.

Anche se Shopify aiuta a lanciare rapidamente un negozio online, ciò non garantisce il successo.

Scegliere il design giusto, ottimizzarlo per la SEO, creare schede prodotto efficaci, offrire consegne competitive e altre caratteristiche sono essenziali per il successo.

Ma la maggior parte degli imprenditori commette innumerevoli errori in questo senso. Ti piacerebbe conoscerli in modo approfondito?

Realizzare una scelta sbagliata in termini di tema e design

Uno dei tagline di Shopify dice: “Il tuo marchio, a modo tuo”. Questa piattaforma ha opzioni avanzate di personalizzazione, e non è necessario conoscere CSS, HTML o altri linguaggi di programmazione.

La maggior parte dei suoi temi o modelli sono visivamente attraenti, e sembra che ognuno di essi sia valido per un e-commerce, indipendentemente dal settore o branding. Questo è un enorme errore.

I problemi iniziano, tuttavia, quando dobbiamo adattare il design al marchio del nostro e-commerce. Non è un compito facile. I diversi temi proposti da Shopify hanno un bell’aspetto perché i loro colori, tipografie e altri elementi si armonizzano tra loro.

Ma cosa succede quando dobbiamo cambiare i caratteri per far sì che si abbinino al nostro logo? O alterare i colori per lo stesso motivo? Un piccolo cambiamento può costringerti a cambiare tutto.

Quando si modifica uno qualsiasi dei modelli predefiniti, più cambiamenti si realizzano e più il risultato è poco carino.

Perché? Perché il cliente medio di Shopify non è un web designer professionista. Ma se il nostro e-commerce non offre un’immagine professionale, avremo tassi di conversione negativi.

Come evitare questo errore? Selezionare attentamente l’argomento e limitare le modifiche da apportare, soprattutto se non abbiamo familiarità con il web design e il branding.

Per esempio, cambiare i caratteri da Serif a Sans Serif non altererà eccessivamente il tema scelto. Ma anche in questo caso, dobbiamo assicurarci che i diversi testi (paragrafi, H1, H2, ecc.) siano stati cambiati in Sans Serif.

Utilizzare schede di prodotto con poche informazioni o immagini

Un altro errore su Shopify da evitare è quello di pubblicare schede di prodotto mal ottimizzate.

Non è un caso che i best-seller di Amazon, eBay e di altri marketplace abbiano schede prodotto impressionanti. Tuttavia, la maggior parte dei venditori di Shopify non si occupa di questo aspetto.

Il risultato? Basso traffico di visitatori, a causa dell’assenza di testi ottimizzati per la SEO, e tassi di conversione minimi dovuti all’assenza di immagini e video di qualità che stimolano le vendite.

Come evitare questo errore? Bisogna inserire testi scritti con cura e ottimizzati per la SEO. Ogni articolo deve essere accompagnato da una scheda tecnica,

con tutti i suoi dettagli e caratteristiche. E quando si tratta di contenuti audiovisivi, bisogna dare priorità alla qualità rispetto alla quantità.

Dimenticarsi della SEO

Dal punto precedente si può dedurre che il posizionamento organico sui motori di ricerca è rilevante per il successo del nostro e-commerce.

È vero che l’architettura web di Shopify è ottimizzata per la SEO. La sua velocità è eccellente. Inoltre, non utilizza contenuti Flash o altre risorse problematiche per l’usabilità da parte dell’utente.

Ma tutto il resto dipende dai venditori di questa piattaforma. La maggior parte dei loro negozi, tuttavia, non utilizzano keywords e altre tecniche di SEO nelle loro categorie e schede di prodotto.

Queste cattive pratiche danneggiano gravemente il traffico organico di visitatori e quindi le prestazioni aziendali. Indubbiamente, un altro di quegli errori su Shopify che devono essere evitati.

Come evitare questo errore? Ottimizzare i testi delle categorie e le schede prodotto, comprendendo keywords e long tails. Comprimere le immagini e compilare tag title, alt e description. Ottenere backlink da siti web rilevanti del nostro mercato di nicchia.

Non offrire varie opzioni di pagamento

Molti studi hanno dimostrato l’importanza di offrire varie opzioni di pagamento.

Lo sappiamo: più della metà dei consumatori paga con carta di credito/debito o bonifico bancario. Ma l’offerta di pagamento in contrassegno, PayPal, Stripe o altri epayments ha un impatto molto positivo sui tassi di conversione.

La maggior parte dei venditori Shopify, tuttavia, fanno esattamente il contrario, e per questo hanno alti tassi di abbandono del carrello.

Come evitare questo errore? Implementare il maggior numero possibile di metodi di pagamento. Va notato che alcuni gateway di pagamento richiedono il pagamento di un canone mensile, per questo potrebbero non portare guadagni fino a quando non si ha un elevato volume di vendite.

Avere lunghi tempi di spedizione o un delivery troppo caro

Infine, ma non meno importante, offrire un delivery non competitivo è uno degli errori su Shopify più comuni.

Ci vogliono più di 2-3 giorni affinché i tuoi prodotti raggiungano gli acquirenti? Il prezzo finale tende a essere più alto? Se in entrambi i casi la risposta è sì, il tuo e-commerce ha molto da migliorare.

I clienti vogliono una consegna immediata dei prodotti! Si tratta di un valore aggiunto per gli e-commerce. Amazon, Walmart e altri famosi marketplace offrono la same day delivery e anche 2-hours delivery. Segui il loro esempio!

Come evitare questo errore? Includi diverse opzioni di spedizione sul tuo e-commerce. Contatta il corriere locale per offrire, almeno, spedizioni same day delivery. Includi le spese di spedizione nel prezzo finale del prodotto (quando possibile).