Il marketing digitale ha portato con sé una terminologia completamente nuova, adeguata alle esigenze del mondo 2.0. Anche se i clienti non hanno bisogno di conoscere la definizione di SEO, SEM e PPC, le aziende e gli inserzionisti hanno bisogno di familiarizzarsi con questi termini, così importanti oggi.

Secondo le previsioni di Statista, 306 miliardi del totale degli investimenti di marketing globale previsti per il 2020 saranno destinati al marketing digitale. Ciò non sorprende gli specialisti del settore. La sfera digitale ha messo a disposizione degli inserzionisti una lunga lista di formati e strategie pubblicitarie perfette per l’e-commerce, permettendo loro di migliorare le performance delle loro campagne promozionali.

Ma qual è il significato di SEO, SEM e PPC, quali vantaggi specifici offre al commercio elettronico e perché dovresti implementarli nel tuo negozio online?

Cosa significa SEO?

SEO è l’acronimo di search engine optimization, una modalità di marketing digitale che si concentra sul miglioramento della posizione di un sito web nei risultati organici di Google, Yahoo e Bing. Questi motori di ricerca dispongono di algoritmi che tracciano i siti web più adatti per ricerche specifiche: negozio di scarpe a Londra, ristorante economico a Times Square, ecc.

Identificare queste parole chiave e potenziarle a vantaggio di un’azienda è l’obiettivo degli specialisti SEO, un ramo del marketing digitale che offre una grande redditività a lungo termine, anche se i suoi risultati sono modesti nel breve e medio termine.

È importante non confondere il SEO con il CPM o il costo per mille. Questa metrica indica quanto un inserzionista paga alla piattaforma pubblicitaria (ad esempio Google Ads) per ogni mille impressioni del suo annuncio. Come sarà rivelato più avanti, queste sigle appaiono di solito accanto al PPC o pay per click.

Dopo aver chiarito il significato di SEO, vale la pena di chiedersi perché l’e-commerce dovrebbe implementarlo nella loro strategia di marketing. Diamo un’occhiata ai suoi vantaggi:

  • Maggiore convenienza rispetto al SEM e ad altre forme di marketing, soprattutto a lungo termine perché l’aumento del traffico web è permanente.
  • Il SEO è sinonimo di traffico segmentato, perché a differenza dei canali pubblicitari tradizionali, il SEO riesce ad attrarre un pubblico fortemente interessato ad una particolare informazione, che può riguardare prodotti o servizi di un’azienda.
  • Offre un maggiore ritorno sull’investimento (ROI) rispetto agli annunci PPC a lungo termine, poiché il traffico organico raggiunto rimane costante nel tempo. Non richiede un investimento pubblicitario costante, ma puntuale.

E cosa significa SEM?

SEM (search engine marketing) è un concetto molto più ampio del precedente, in quanto comprende, tra le altre strategie, la ricerca, la pubblicità e il posizionamento di un sito web nei motori di ricerca. Il suo obiettivo è quello di ottenere la massima visibilità per le aziende e migliorare le loro conversioni (vendite) su Internet.

Conoscendo il significato di SEM, possiamo capire che non è incompatibile con l’ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO), annunci PPC e altri formati pubblicitari del mondo digitale. Infatti, mentre l’obiettivo di SEO è quello di fornire migliori risultati di ricerca organica, SEM comprende la gestione e l’ottimizzazione dei link a pagamento e degli annunci PPC. Nell’ambito di una strategia di marketing, entrambe le tecniche possono (e dovrebbero) completarsi a vicenda per raggiungere il successo.

Perché l’e-commerce dovrebbe investire nel SEM? I seguenti vantaggi ti apriranno gli occhi sui benefici di questa strategia di marketing:

  • Genera risultati immediati, perché mentre SEO può richiedere fino a 6 mesi per mostrare le sue prestazioni, SEM utilizza annunci PPC che attraggono traffico e clienti qualificati in poche ore o giorni.
  • È uno strumento perfetto per le piccole aziende che vogliono ottenere buoni risultati a livello locale. SEM permette loro di fissare un limite di budget e di attirare rapidamente i clienti interessati, senza dover spendere una fortuna.
  • Il SEM, come il SEO, attrae un traffico molto segmentato. Anche se gli annunci sono mostrati a centinaia di migliaia di utenti, solo una piccola percentuale di loro clicca, dimostrando così il loro interesse.

Cosa significano esattamente gli acronimi PPC?

Per capire il significato di PPC, dobbiamo sapere che questi acronimi alludono a pay per click. In questo tipo di annunci digitali, gli inserzionisti non pagano per le impressioni (come nel caso del CPM o del costo per mille), ma per i clic.

Il più delle volte, la ricerca a pagamento PPC viene utilizzata per indirizzare il traffico verso un sito web e generare qualche tipo di conversioni (vendite, lead, ecc.). Gli annunci PPC, ideali per le aziende B2B e B2C, si trovano a destra dei motori di ricerca come Google o prima dei risultati delle SERP (risultati di ricerca organici).

Così, gli annunci PPC sono integrati nel marketing SEM, essendo uno dei loro strumenti pubblicitari. Perché gli e-commerce dovrebbero investire in annunci PPC? Quali sono i vantaggi? Vediamo:

  • Gli annunci PPC offrono risultati immediati, poiché non è necessario attendere che le parole chiave siano state posizionate, come nel caso del SEO. D’altra parte, i profitti dipendono da un investimento costante. Quando l’investimento finisce, anche i risultati.
  • La segmentazione degli annunci PPC è enorme e i team di marketing possono ottimizzarla con l’aiuto di parole chiave, dati demografici degli utenti, geografia e altri parametri. In questo modo, questi annunci possono attirare traffico altamente qualificato.

Conoscere le definizioni di SEO, SEM e PPC è un primo passo per comprendere queste tecniche di marketing digitale, ma le parti interessate non dovrebbero accontentarsi di questo. Il passo successivo è quello di progettare un piano di marketing per beneficiare degli annunci PPC e del traffico organico dei motori di ricerca.