A causa della pressione dei grandi players del ecommerce, la spedizione gratuita sta diventando l’opzione preferita. Oltre il 90% degli acquirenti online afferma che le opzioni di spedizione sono molto importanti per la loro esperienza di shopping. E di queste “opzioni di spedizione”, la spedizione gratuita prende la torta. Gli studi lo dimostrano: fare spedizioni senza costi aumenta le vendite in un e-commerce.

Ma, come saprai, la spedizione gratuita non è gratuita per tutti. Come proprietario di un negozio online, dovrai pagare le spese che i tuoi clienti risparmiano.

Con questo in mente, apriamo il vaso di Pandora. Hai davvero bisogno di offrire la spedizione gratuita ai tuoi clienti? Puoi permettertelo? Cercheremo di rispondere a queste domande in questo articolo.

Spedizione gratuita: un potente strumento di marketing

Se decidi di offrire spedizione gratuita ai tuoi clienti è molto probabile che il tuo negozio aumenti le vendite. I risultati saranno diversi a seconda di ciò che si vende e del mercato di destinazione, ma alcuni negozi vedono un aumento di circa il 90% quando optano per questa opzione.

Ma attenzione, anche se la speranza di un tale aumento è reale, è necessario valutare le possibilità  reali di offrire la spedizione gratuita, perché non ne vale la pena offrirla se non puoi approfittarne. O, peggio ancora, può distruggere i margini di profitto se non si è abbastanza prudenti. Il segreto sta nel dedicare del tempo a fare alcuni test e di non aspettare che i risultati aumentino durante la notte.

Alle persone non piace avere l’impressione di pagare di più. Infatti, molti acquirenti sceglieranno di non acquistare se i costi di spedizione sono troppo elevati o se il periodo di spedizione è troppo lungo (anche se è gratuito). Gli studi dimostrano che le persone sono disposte ad aspettare più a lungo se possono beneficiare della spedizione gratuita. Più del 75% degli acquirenti online pensa che la spedizione gratuita con consegna in 5-7 giorni sia una proposta più interessante che dover pagare di più per ricevere la spedizione nei prossimi 1-2 giorni.

Oggi, molti negozi online offrono la spedizione gratuita, quindi dovrai tenerlo a mente per essere alla pari con i tuoi concorrenti.

Riduce l’abbandono del carrello

Criteri come il valore che i clienti danno ai prodotti sono importanti per il prezzo che saranno disposti a pagare per la spedizione. Se davvero apprezzano i tuoi prodotti, allora, saranno più disposti a pagare per la spedizione. Ma anche i tuoi più grandi fan si aspettano di offrire la spedizione gratuita ad un certo punto. Ci sono diversi motivi per spiegare perché i clienti vogliono la spedizione gratuita:

“Sto spendendo un sacco di soldi sul tuo sito web, non hai intenzione di farmi un favore?”

Se offri la spedizione gratuita per un ordine minimo a questi tipi di clienti, aumenterai le vendite. Inoltre, saranno felici perché li farai sentire speciali.

“Ti sto facendo un favore acquistando i tuoi prodotti, quindi dovresti prenderti cura della spedizione. Perché devo pagare per questo?”

Se puoi offrire spedizione gratuita a questo tipo di clienti, è molto probabile che si ridurrà il numero di abbandoni del carrello. Uno studio mostra che il 62% dei clienti dice che non comprerebbe su un sito web dove sono state addebitate le spese di spedizione.

Come il concetto di “spedizione gratuita” incide sui clienti

L’idea di ottenere qualcosa gratis, qualunque cosa sia, sarà sempre allettante. Il denaro è sempre stato importante nel determinare il valore delle “cose”, dai servizi ai prodotti tangibili.

Ma ci sono culture dove il denaro è più importante che in altre.

Ad esempio, negli Stati Uniti, uno studio condotto nel 2014 ha dimostrato che circa l’80% della popolazione preferirebbe un aumento salariale del 5% piuttosto che una settimana di ferie retribuite. Se il tuo mercato di riferimento include paesi motivati dal denaro, allora offrire loro qualcosa di “gratuito”, ad esempio la spedizione, è una buona idea.

Quando i clienti vedono qualcosa “gratis”, inconsciamente gli danno più valore. Anche quando confrontano il prodotto o servizio gratuito che potrebbe essere un affare, comprendendo che devono pagare, anche se poco, per un prodotto di migliore qualità.

Il potere di ottenere qualcosa di “gratis” è così importante che, ad esempio, quando Amazon è entrato nel mercato europeo, i costi di spedizione in Francia, per errore, non erano gratuiti. Così, sebbene i costi fossero molto economici, l’azienda non è riuscita a incrementare le vendite fino a quando non ha introdotto la spedizione gratuita.

Offri al cliente la possibilità di scegliere

Beh, almeno devono pensare di avere una scelta. I clienti non vogliono avere l’impressione di essere stati catturati, vogliono sentirsi padroni, in grado di prendere le proprie decisioni (anche se questo non sia del tutto vero).

Quando un cliente vede l’opzione gratuita disponibile, è costretto a scegliere tra il desiderio di acquistare più cose, che, anche se li fa spendere di più, permette loro di ottenere qualcosa di gratuito allo stesso tempo, che è quello che scelgono nella maggior parte dei casi, o pagare le spese di spedizione.

Se offri la spedizione gratuita ad un prezzo minimo, incoraggerai i clienti ad acquistare di più sul tuo sito web, perché penseranno di controllare ciò che spendono. I dati lo confermano: circa il 60% dei clienti aumenta l’acquisto per beneficiare della spedizione gratuita.

Effettua alcuni test

Sarà necessario eseguire alcuni test prima di decidere se il tuo e-commerce può permetterselo o meno. È possibile confrontare il numero di vendite con e senza spese di spedizione gratuite, decidere il prezzo minimo, scegliere solo alcuni prodotti e così via. Infine, cercare di aumentare leggermente i prezzi dei prodotti (per compensare la perdita). Una volta fatto tutto questo, confrontare i benefici.

I test A/B sono necessari. Al fine di controllare che il tuo e-commerce risulti vittorioso dalle spese di spedizione gratuite, cerca di risparmiare denaro da altri canali di marketing e usalo per fare un test A/B. Avrai bisogno di due diverse versioni del tuo sito web, entrambe disponibili per i clienti. In questo modo, è possibile analizzare la differenza tra le due versioni.

Come rendere sostenibile il tuo e-commerce?

I costi di trasporto degli ordini sono aumentati notevolmente negli ultimi anni. Il tuo e-commerce può permetterselo? Dipende. Sapendo che il 90% dei negozi online dichiara che la spedizione gratuita è il primo incentivo per fare acquisti online più spesso, è possibile che anche tu ne tragga beneficio.

Per essere oggettivi sui risultati, non monitorate ogni vendita che fai. Basta guardare i risultati mensili. Inevitabilmente, avrai profitti e perdite. È una regola costante nel commercio.

In primo luogo, bisogna pensare ai guadagni a breve e lungo termine. Qualunque cosa vada bene in un altro business potrebbe non funzionare nel tuo. A breve termine, anche se la spedizione gratuita aumenta le vendite, può anche distruggere i margini di profitto se non implementato correttamente. La ricerca mostra che il 46% dei proprietari ha visto un reale aumento dei loro profitti, mentre il 35% non ha visto alcun risultato.

Tuttavia, in una prospettiva a lungo termine, molti utenti acquistano solo da negozi che offrono la spedizione gratuita. Aspetta di attirare nuovi acquirenti con questo metodo. Fare in modo che i clienti ritornino a comprare è ciò che renderà il tuo negozio online sostenibile.

Aumenta i prezzi

Ammettiamolo, la spedizione gratuita non esce dal nulla. Per compensare la spesa, è necessario aumentare leggermente il prezzo dei prodotti. Ma fallo bene, perché può creare una reazione negativa nei tuoi clienti attuali.

A nessuno piace pagare di più, tranne se si tratta di un prodotto davvero utile o se si riesci ad attirare l’attenzione dei clienti e far loro pensare che ne vale la pena per le spese di spedizione gratuite. Se lo fai, assicurati di pubblicizzare l’opzione di spedizione gratuita. Deve essere visibile, altrimenti penseranno che hai aumentato i prezzi senza motivo.

Se il prodotto è meraviglioso, non dovrai preoccuparvi dei costi di spedizione, in quanto non saranno importanti per il tuo cliente. Ma se pensi che impazziranno con l’aumento dei prezzi, ricordati dei benefici psicologici di ottenere qualcosa di gratuito.

I clienti non si arrabbieranno a lungo, perché una volta che si rendono conto di avere qualcosa gratis, potrebbero anche aggiungere altri prodotti al carrello per raggiungere il prezzo minimo. E questo per ottenere qualcosa gratis! Inoltre, in alcune categorie di prodotti, un prezzo elevato può anche aumentare la percezione del valore del prodotto.

Per questo motivo si dovrebbe studiare la differenza nel tasso di conversione tra i prodotti con prezzi più alti ma con spedizione gratuita e quelli con prezzi normali.

Imposta dei limiti

  • Limite geografico: a seconda dell’ubicazione del magazzino e del luogo di fornitura del tuo e-commerce, potrai scegliere di limitare l’opzione di spedizione gratuita. Se vendi a livello internazionale e alcuni dei posti dove spedisci sono molto costosi per motivi di trasporto, potresti considerare la possibilità di escluderli.
    Ad esempio, se sei installato in Italia, allora dovresti limitare la zona di spedizione gratuita ai paesi vicini, come Francia, Germania e Svizzera, dato che persone provenienti da paesi lontani si aspettano di pagare comunque costi di spedizione extra.
  • Limite di prodotti: Dopo aver deciso se i prodotti ti danno margine sufficiente per offrire potenzialmente la spedizione, è necessario conoscere le dimensioni e il peso. Più pesanti e grandi sono, più costosi saranno.
  • Il prezzo minimo per spedizione: Uno dei tuoi obiettivi come proprietario di e-commerce è quello di aumentare le vendite. Per raggiungere questo obiettivo e approfittare della spedizione gratuita, è possibile prendere la dimensione media delle spedizioni e offrire la possibilità di spedizione gratuita fino a quel limite.

Costi aggiuntivi per altre opzioni di consegna più veloce

La chiave è che, quando il cliente arrivi alla cassa, sia convinto dell’acquisto. Cosa succede se il cliente è così sollecitato ad acquistare il prodotto che non può aspettare diversi giorni per riceverlo, ma può averlo per soli 8 € in più? Questa è la vostra migliore possibilità di beneficiare dei metodi di spedizione più veloci. Normalmente, si verificano durante i periodi di ferie. D’altra parte, questo addebito ti aiuterà a compensare i costi di spedizione gratuita che offri ad altri clienti.

9 modi per aumentare il concetto di spedizione gratuita

Quindi, ora che conosci l’importanza della spedizione gratuita per i clienti e i vantaggi che potresti trarre dall’utilizzo, è il momento di decidere come includerlo nel tuo e-commerce. Ecco un elenco di tutte le possibilità:

  • Programma per soci: offri tasse annuali per usufruire della spedizione gratuita (come Amazon Prime).
  • Programmi fedeltà: per incoraggiare di più, offri spedizioni gratuite in cambio di fedeltà.
  • Spedizione Gratuita Totale: può davvero funzionare bene per chi vende prodotti leggeri.
  • Mettere un prezzo minimo d’ordine: questo è il più comune, in quanto incoraggia la spesa di più.
  • Scegliere alcuni prodotti: quelli con i migliori margini, naturalmente.
  • Spedizione gratuita nei negozi fisici: è possibile contribuire all’acquisto di più una volta che sono in negozio.
  • Stabilisci un periodo speciale: come la stagione delle vacanze.
  • Aumenta il prezzo del prodotto: non è così economico per i clienti, ma aiuta a pubblicizzare la spedizione gratuita.
  • Ritorno gratuito: molto utile se si dispone di un negozio di abbigliamento o scarpe.

La spedizione gratuita è un buon incentivo per i negozi online. Per questo motivo dovresti optare per l’opzione che meglio si adatti al tuo e-commerce e lasciare che le vendite aumentino. Tuttavia, non essere troppo sicuro di ciò che si può offrire ai clienti. Farlo passo dopo passo: fai alcuni test prima di impostare la politica di spedizione gratuita e tutto dovrebbe andare bene.